Fegato alla veneziana con fettine di cipolla bianca dorate nel burro

Il fegato alla veneziana è un piatto per tutti gli amanti dei sapori tradizionali e dei profumi intensi, come quello della cipolla soffritta. Ecco la ricetta.

Rina Zamarra Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Fegato alla veneziana

Il fegato alla veneziana è uno dei piatti simbolo della tradizione culinaria veneta. In realtà, il piatto risale addirittura all’antica Roma. Sembra che i romani cucinassero il fegato insieme ai fichi per addolcirne il sapore troppo deciso. I veneti quindi sono stati i primi a sostituire i fichi con le cipolle. In origine, il piatto si preparava con il fegato di maiale. Oggi, si preferisce il fegato di vitello che ha un sapore meno intenso e più delicato. Per le cipolle il discorso si fa più complicato.  

La cipolla migliore è quella bianca proveniente da Chioggia. Se non abiti da quelle parti e non hai un fruttivendolo particolarmente fornito, puoi usare una semplice cipolla bianca. Questa varietà è l’ideale per il soffritto, perché durante la cottura si addolcisce e rilascia un profumo molto invitante.  

Se non hai mai provato il fegato alla veneziana, potresti marinarlo prima della cottura. La marinatura con il latte serve ad attenuarne il sapore. Devi semplicemente tagliare il fegato e metterlo in una terrina piena di latte. La marinatura ideale dura all’incirca due ore. Questa potrebbe essere una buona soluzione anche in caso di ospiti di cui non conosci molto bene i gusti. Infine, un piccolo trucco per ammorbidire il fegato: taglialo a listarelle e passalo leggermente nella farina prima di cuocerlo in padella.

Informazioni

Ingredienti

Preparazione

  1. Sbuccia la cipolla e tagliala a fettine sottili. Prendi una padella capiente e fai sciogliere il burro.

  2. Quando il burro è sciolto, aggiungi le cipolle e chiudi la pentola con un coperchio. Abbassa la fiamma e fai cuocere le cipolle a fuoco dolce per circa 40 minuti.

  3. Controlla ogni tanto la cottura delle cipolle. Se il burro si è asciugato troppo, aggiungi due cucchiai di acqua. Negli ultimi minuti di cottura, alza il fuoco e fai imbiondire la cipolla.

  4. Nel frattempo taglia a listarelle il fegato. Quando la cipolla è pronta, aggiungi il fegato e regola di sale e pepe. Alza la fiamma e cuoci per circa 5 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno.

  5. Spegni il fornello e servi il tuo fegato alla veneziana caldo, con una manciata di prezzemolo triturato e un po’ di succo di limone.

Ricetta fegato alla veneziana: il contorno di polenta

Tradizionalmente, questo piatto si accompagna con la polenta sia morbida che tostata. Se la polenta non ti piace, puoi sostituirla con un purè di patate. Se invece ti stuzzica l’idea della polenta abbrustolita, ecco a te la ricetta. Riempi una pentola di acqua salata e fai cadere a pioggia la farina per polenta, mescolando di continuo con un cucchiaio di legno. Non appena si è addensata, togli la pentola dal fuoco e stendi la polenta su una teglia coperta da carta forno. Forma uno strato uniforme dello spessore di 3 o 4 centimetri. Inforna per circa 15 minuti a 200 gradi. Quando è ben dorata, sforna e fai raffreddare qualche minuto. Dopodiché tagliala a tocchetti e servila con il tuo fegato alla veneziana.

Vino o aceto?

Hai cercato online fegato alla veneziana ricetta? Forse, il primo dubbio che ti è venuto consultando le ricette riguarda l’aggiunta di aceto o vino. Nella ricetta qui sopra non ci sono né l’uno né l’altro. Le ricette originali provenienti da Venezia prevedono l’aceto, che va aggiunto alle cipolle mentre finiscono di imbiondire in padella. Si tratta però di una scelta personale. Puoi cioè evitare entrambi gli ingredienti.

Ti è piaciuta questa ricetta? Votala!

Altro su #Cipolla bianca

Iscriviti alla newsletter di In Cucina con FoxLife

Ricevi le nostre migliori nostre ricette anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di In Cucina con FoxLife