Calamari affogati: la ricetta made in sud

I calamari affogati sono un secondo piatto a base di pesce: sono l'ideale da preparare in qualsiasi periodo dell'anno. Leggi la ricetta e scopri tutti i segreti!

Alfonsina Merola Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Primo piano di calamari con salsa di pomodoro in un piatto di porcellana bianco

I calamari affogati sono una pietanza che ricorda il mare per il suo sapore fresco e inconfondibile. La ricetta è semplice da realizzare e non ha particolari accorgimenti da seguire: ovviamente, il pesce dovrà essere fresco per un'ottima riuscita del piatto.

Questa ricetta può essere presentata come un antipasto caldo o un secondo piatto, oppure può essere utilizzata anche come sugo per condire la pasta. È davvero un piatto versatile!

Il calamaro viene impiegato in cucina per la realizzazione di numerose pietanze: dai classici intramontabili come i calamari fritti, ai piatti di alta cucina come i calamari con crema di ceci nella versione dello chef Antonino Cannavacciuolo.

Per dare un tocco di sapore in più alla pietanza dei calamari affogati, è possibile aggiungere dei piselli durante la cottura in modo da avere anche il contorno all'interno di un unico piatto. 

Informazioni

Ingredienti

Preparazione

  1. Pulisci accuratamente i calamari, tagliando con un coltello la testa ed eliminando la parte con gli occhi. Estrai l'osso interno contenuto nella sacca ed infine togli la pelle esterna.

  2. Lava accuratamente il pesce sotto abbondante acqua corrente e taglia a rondelle non molto sottili: dovranno essere dello spessore di 2 cm.

  3. In una padella antiaderente fai riscaldare l'olio insieme allo spicchio d'aglio privato dell'anima per circa 3 minuti a fiamma dolce.

  4. Trascorso il tempo necessario, elimina l'aglio e aggiungi la salsa di pomodoro diluita con un bicchiere d'acqua, sala e lascia cuocere a fiamma moderata per circa 15 minuti

  5. Quando il sugo si sarà addensato, aggiungi i pomodorini, che avrai precedentemente lavato, asciugato e diviso in due parti.

  6. Aggiungi i calamari e lascia cuocere per circa 20 minuti a fiamma bassa.

  7. Trascorso il tempo necessario, spegni e aggiungi il prezzemolo tritato finemente.

    Porta in tavola i calamari affogati ancora caldi e buon appetito!

I calamari affogati si abbinano bene a vini rosati fermi o a vini bianchi dal profumo floreale come il Grillo o il Vermentino di Sardegna.

Ti è piaciuta questa ricetta? Votala!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di In Cucina con FoxLife

Ricevi le nostre migliori nostre ricette anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di In Cucina con FoxLife